diario ecumenico 2020


In tempo di Corona-virus

Cari amici,

In questo tempo drammatico, che segna anche un cambiamento d’epoca, il nostro intento come Comunità di Lavoro è quello di non moltiplicare canali ed intasare i social (già quasi ognuno si esprime e dice la sua) ma di valorizzare iniziative ecumeniche comuni già formulate, standoci vicini nella preghiera e nell’azione. Ecco ciò che promuoviamo a nostra volta e proponiamo a voi tutti:

 “Una luce per la Pasqua": quattro iniziative pasquali delle chiese Svizzere in questo tempo contrassegnato dalla diffusione del coronavirus

1. Iniziativa "Luce quaresimale" (un mare di luce) accendere una candela, ogni giovedì sera, alle ore 20:00. Poniamo la candela sul davanzale della finestra e preghiamo, ad esempio con le parole del Padre Nostro, per le persone infette dal virus e dai loro parenti, per chi lavora negli ospedali, per tutti coloro i quali in questo tempo si sentono soli e per tutte le persone che soffrono in altre regioni e a causa di altri mali.

2. Iniziativa "Campane pasquali" la sera del Giovedì Santo, 9 aprile 2020, alle ore 20:00 (dunque alla stessa ora in cui saranno accese le candele) e la mattina del giorno di Pasqua, 12 aprile 2020, alle ore 10:00 (dunque alla stessa ora in cui comincerà la diffusione del culto teletrasmesso).

3 Iniziativa "Luce pasquale" Invitiamo le parrocchie a voler accendere delle luci

pasquali, o un fuoco pasquale (nel rispetto delle norme che vietano assembramenti) l Sabato Santo, alle ore 20:00, in un luogo appropriato nei pressi della chiesa. Contemporaneamente invitiamo tutti a voler accendere, quella sera, una candela da porre sul davanzale della finestra. Quelle luci costituiranno il segno di una comunità che fa risplendere la luce della risurrezione nel mondo, insieme ad altre parrocchie sorelle e ad altre confessioni.

4. Iniziativa "Aiuto nel tempo pasquale" Invitiamo tutte le parrocchie a sostenere i progetti, elencati qui sotto, e vi preghiamo di raccomandare ai vostri membri di fare altrettanto.

  • Progetto ecumenico: sull'isola di Lesbos è in corso un'operazione urgente di aiuto a favore dell'ospedale di Mytilene: spedizione di materiale sanitario, strumenti, medicine ed equipaggiamento necessari a combattere il diffondersi della pandemia di Covid-19 tra la popolazione locale e i profughi;

  • Progetto ulteriore della CERS: nel nord della Siria è l'ente umanitario delle chiese evangeliche svizzere HEKS a sostenere un progetto d'aiuto, iniziato già nel novembre del 2019, a favore dei profughi e degli sfollati che cercano scampo dai combattimenti tra truppe turche e siriane; circa 20'000 persone ricevono aiuti di prima necessità, bambini vengono curati in piccoli gruppi e ricevono regolarmente dei pasti. Spesso le chiese sono tra i pochi luoghi dove le persone trovano rifugio e momentaneo sollievo.

Per ulteriori indicazioni, spunti e informazioni riguardanti questi quattro progetti rinviamo inoltre

al sito www.evref.ch.

 

Ringraziando ognuno di voi, nelle vostre Chiese, per la preghiera e la generosità nell’azione di chi ha bisogno, anche proprio nei confronti dei nostri anziani, vi saluto con affetto.

 

Affidiamoci maggiormente a Dio!
30 marzo 2020

Don Rolando Leo, presidente CLCCT



chi siamo

Alcuni delegati della CLCCT

 

documenti

Mutuo riconoscimento del battesimo
Dichiarazione di Riva San Vitale 2014

eventi 2020

sa 18.01.2020

Chiesa Riformata, Lugano

Concerto del Coro Coreano

ore 20:30

20° di fondazione della CLCCT